L’Ensemble Daedalus e Marco Beasley rileggono la ‘moresca napoletana’

 

 

Comunicato stampa

 

L’Ensemble Daedalus e Marco Beasley

rileggono la ‘moresca napoletana’

 

Concerto per il convegno di studi “Nápoles y la cultura teatral hispánica”

dal 3 al 5 dicembre

 

Concerto

Venerdì 4 dicembre 2015

ore 20.30

Chiesa di Santa Caterina da Siena, Napoli

 

Un incontro di straordinarie voci, quelle del tenore napoletano Marco Beasley, del soprano Monika Mauch, del tenore Josep Benet e del baritono Josep Cabrè, che con l’Ensemble Daedalus diretto da Roberto Festa si esibiranno nell’ambito della Stagione 2015-16 della Fondazione Pietà de’ Turchini, in un concerto dedicato alla riscoperta della moresca.

 

Quello della moresca cinquecentesca è un repertorio ludico da eseguirsi in “tempo di Carnevale”, fatto di lazzi, costumi e pantomime che rimanda alle guerre sante di medievale memoria. Introdotta a Napoli dagli spagnoli, persa l’antica connotazione guerriera, la moresca si traveste da villanella facendole dono di nuovi personaggi da cantare. La sua già vasta iconografia si arricchisce allora di turchi, mori, saracine. Li ritroviamo nella pittura, nelle canzoni, nei presepi. Portano profumo di Oriente e di mistero e l’eco di quelle terre lontane che i grandi viaggiatori del ’500 percorrono a bocca aperta. È un nuovo filone estetico che si delinea. La musica scopre l’esotismo e lo porta in scena.

 

Molti di questi elementi Napoli li ha già cantati nelle sue villanelle, ma con la moresca diviene possibile trasferirli dalla poesia al teatro dando concretamente vita al pittoresco mondo che descrivono. È un passaggio significativo che ci permette di inscrivere la moresca nell’ambizioso progetto umanistico di assegnare alle muse un tetto comune, di veder risorgere il loro magico concerto dalle ceneri del passato e che ci condurrà gradualmente all’inventione del teatro in musica.

 

Il concerto dal titolo “A la moresca” si terrà venerdì 4 dicembre 2015alle ore 20.30 nella Chiesa di Santa Caterina da Siena (via Santa Caterina da Siena - Napoli); costo del biglietto: 10 euro.

 

L’appuntamento è realizzato in occasione Convegno Internazionale di Studi “Nápoles y la cultura teatral hispánica”, dal 3 al 5 dicembre 2015, promosso dalla cattedra di Storia del Teatro e Drammaturgia dell’età moderna della Seconda Università di Napoli, dal “Grupo de Investigación sobre el Siglo de Oro” dell’Universidad de Navarra, dalla Fondazione Pietà de’ Turchini, dall’Ambasciata Spagnola in Italia, dall’Istituto Cervantes di Napoli e da Gallerie di Palazzo Zevallos Stigliano.

 

INFOLINE PER IL CONCERTO: turchini.it – 081 402 395

 

Rif. Ufficio Stampa – dott. Paolo Popoli – tel.329.6197910 | email: paolopopoli@gmail.com

 

 

pag. 1

 

“Missa Defunctorum” e altre composizioni sacre di Alessandro Scarlatti

Fondazione Pietà de’ Turchini, Stagione 2015-16

Sabato 21 novembre nella Chiesa di Santa Caterina (Napoli),
concerto dedicato alla musica sacra di Alessandro  Scarlatti
con l’ensemble Odhecaton diretto da Paolo da Col


Con le voci dell’Ensemble Odhecaton, specialista del repertorio polifonico dal Quattrocento al Seicento, per la direzione di Paolo da Col con Liuwe Tamminga all’organo, sabato 21 novembre 2015 la Fondazione Pietà de’ Turchini presenta nell’ambito della Stagione 2015-16  l’inedita “Missa Defunctorum” e altre composizioni sacre di Alessandro Scarlatti, un progetto a cura di Luca Dalla Libera, che introdurrà al pubblico il programma,  dedicato ad alcune delle più interessanti e finora sconosciute pagine del grande compositore italiano. Il programma della serata propone “Miserere a 9 voci” del 1708, “Missa defunctorum a 4 voci” datata 1717 e “Salve Regina a 4 voci” del 1697, quest’ultimo parte dei “Concerti Sacri”, brani da cui emergono con forza l’originalità e la ricchezza dello stile scarlattiano, nel quale le istanze espressive del proprio tempo si fondono con quella grande tradizione rinascimentale di cui Odhectaon ne ha fatto il proprio repertorio d’elezione.

Le musiche sono eseguite secondo l’edizione critica di Luca Della Libera, pubblicata da ‘A-R Editions’

Il concerto è in programma alle ore 20.30 presso la Chiesa di Santa Caterina da Siena (Napoli). Biglietto intero: 10 euro | ridotto: 7 euro.

Prevendite abituali

 

INFO: turchini.it