La Pietà de’ Turchini per la Giornata Europea della Musica “Intrecci per un Miserere”, brani di Lotti e Leo, e una prima esecuzione di Jommelli

FONDAZIONE

PIETA’ DE’ TURCHINI

Comunicato stampa

 

La Pietà de’ Turchini per la Giornata Europea della Musica Antica
“Intrecci per un Miserere”, opere di Lotti e Leo, e una prima esecuzione di Jommelli
con la partecipazione dei Cantori del Miserere di Sessa Aurunca

 

Lunedì 21 marzo 2016
ore 20.30
Chiesa di Santa Caterina da Siena
(via Santa Caterina da Siena 38, Napoli)

 

Per la Giornata Europea della Musica Antica, lunedì 21 marzo alle ore 20.30 nella Chiesa di Santa Caterina da Siena a Napoli, la Fondazione Pietà de’ Turchini propone la prima esecuzione in epoca moderna del primo dei “Miserere” di Niccolò Jommelli, datato 1750, in un concerto che accoglie altre due intonazioni del cinquantesimo salmo, alle quali quasi certamente si ispirò l’aversano: il “Miserere in re minore” di Antonio Lotti, che con molta probabilità Jommelli ascoltò durante il periodo veneziano, e il “Miserere in do minore” del 1739 di Leonardo Leo, suo maestro al Conservatorio della Pietà de’ Turchini, il cui uso a Napoli, perlatro, è testimoniato fino al 1920. Il programma, di grande suggestione storico-musicale e interamente dedicato al salmo musicato e adottato nelle liturgie della Settimana Santa, si intitola “Intrecci per un Miserere” e sarà eseguito dal Coro della Pietà de’ Turchini diretto da Davide Troìa con Emanuele Cardi all’organo, il Coro di Voci Bianche di San Rocco al suo debutto, e la partecipazione straordinaria dei Cantori del Miserere di Sessa Aurunca (Caserta), custode di un’antica tradizione vocale del “miserere” oggi candidata patrimonio Unesco. Introduce Michael Pauser, il musicologo tedesco che ha ispirato il programma e ha curato la revisione delle partiture. “Intrecci per un Miserere” sarà trasmesso in streaming sulla piattaforma remaradio.eu nell’ambito della quarta edizione della Giornata promossa dalla Rema (Rete Europea della Musica Antica), con ambasciatore René Jacobs, dedicata quest’anno al ricordo di Nikolaus Harnoncourt.

 

Biglietti: 7 euro (acquistabili mezz’’ora prima del concerto o azzurroservice.net).
Info:
coordinamento@turchini.it oppure tel. 081.402395 (dalle 9.00 alle 15.00, dal lunedì al venerdì).
_ _ _
Fondazione Pietà de
’ Turchini
Stagione 2015-16
Giornata Europea della Musica Antica – REMA
Lunedì 21 marzo 2016
ore 20.30
Chiesa di Santa Caterina da Siena (via Santa Caterina da Siena – Napoli)
Intrecci per un Miserere
Coro della Pietà de
’ Turchini
Coro delle Voci Bianca di San Rocco
Davide Troìa, direttore
Emanuele Cardi, organo
Con la partecipazione straordinaria di: Cantori del Miserere di Sessa Aurunca
Programma:
Antonio Lotti, Miserere in re min. per coro a 4 voci
Leonardo Leo, Miserere in do min. per soli, doppio coro a 8 voci, coro di voci bianche e basso continuo
Niccolò Jommelli, Miserere in re min. per soli, coro e basso continuo
Introduzione di: Michael Pauser, consulenza musicologica e revisione delle partiture
Biglietti: 7 euro
(acquistabili mezz’
’ora prima del concerto o azzurroservice.net)
Info:
coordinamento@turchini.it oppure tel. 081.402395 (dalle 9.00 alle 15.00, dal lunedì al venerdì)


————————————
Ufficio Stampa
dott. Paolo Popoli
tel 329 619 7910

Arciconfraternita del SS. Crocifisso e Monte dei Morti

Logo_arciconfraternita sessa aurunca

Arciconfraternita del SS. Crocifisso e Monte dei Morti

Ente ecclesiastico civilmente riconosciuto

Piazza S. Giovanni a Villa – 81037 – Sessa Aurunca (Ce)

Tel./fax. 0823/935091 Sito Web www.sscrocifisso.com

Codice fiscale 83001170618

COMUNICATO STAMPA

“Il Miserere di Sessa Aurunca: patrimonio dell’Umanità”

 

Una settimana storica quella che è appena iniziata per l’Arciconfraternita del SS. Crocifisso e Monte dei Morti, ente ecclesiastico civilmente riconosciuto fondato nel 1577 con sede nella Chiesa di San Giovanni a villa in Sessa Aurunca (Ce).

Il sodalizio suessano ha avviato da alcuni mesi le procedure per richiedere all’UNESCO il riconoscimento del Miserere di Sessa Aurunca (di cui è attenta custode da secoli) quale patrimonio immateriale dell’Umanità.

In questo ambito la confraternita ha già promosso diversi incontri dedicati all’approfondimento delle caratteristiche etnoantropologiche, musicali e religiose del salmo 50 di Davide ed ha pubblicato un testo sulla storia del canto curato da Pasquale Ago.

Le iniziative sublimeranno sabato prossimo, 12 Marzo 2016, alle ore 16, nella splendida cornice del Salone dei Quadri del Municipio di Sessa Aurunca (Ce), nel Convegno magistrale dal titolo “Il Miserere di Sessa Aurunca: patrimonio dell’Umanità” organizzato dall’Arciconfraternita del SS. Crocifisso e Monte dei Morti, con il patrocinio morale del Comune di Sessa Aurunca, della Diocesi di Sessa Aurunca, del Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” di Benevento, della Fondazione della Pietà dei Turchini di Napoli e del Touring Club Italiano Club di Territorio Terra di Lavoro.

Il Convegno sarà introdotto dai saluti di rito del Priore dell’Arciconfraternita del SS. Crocifisso nonché Presidente del Coordinamento Diocesano delle Confraternite Dr. Luigi Fiordaliso, del Sindaco di Sessa Aurunca Luigi Tommasino, del Direttore Artistico e Generale della Fondazione della Pietà dei Turchini Dr.ssa Federica Castaldo, del Direttore del Conservatorio di Benevento Prof. Giuseppe Ilario e del Console Touring Club Italiano di Caserta Dr. Antonio La Gamba.

Subito dopo inizierà la sessione di relazioni moderate dal M° Ambrogio Sparagna (noto musicista ed etnomusicologo)

La prima relazione sarà curata dal M° Mons. Marco Frisina (Compositore e Direttore del Coro della Diocesi di Roma) e verterà sul tema Miserere – il Salmo 50 dalla tradizione biblica alla pietà popolare e alla Liturgia.

Seguirà l’intervento del Prof. Stefano Albarello  (Musicista e Musicologo) che parlerà degliElementi di unicità e originalità nel Miserere polivocale di Sessa Aurunca – raffronti con la tradizione monodica e polifonica della salmodia”.

La terza relazione sarà tenuta dal Prof. Paologiovanni Maione (docente di storica della Musica e di storia ed estetica musicale presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli nonché consulente scientifico ed artistico della Fondazione Pietà dei Turchini di Napoli) sul tema: “Un intricato mosaico: musica sacra e devozione tra Napoli e territori limitrofi”. 

Nella quarta ed ultima relazione la Prof.ssa Giovanna Marini (musicista, cantautrice e ricercatrice etnomusicale e folklorista italiana) ci parlerà de: “La diversità nel “modo” del Miserere di Sessa Aurunca”.

Le conclusioni del convegno saranno affidate a S. Ecc.nza Rev.ma Mons. Orazio Francesco Piazza Vescovo della Diocesi di Sessa Aurunca.

Un importante momento culturale che si concluderà nella serata di sabato 12 marzo, alle ore 20, presso la Chiesa di San Giovanni a villa con uno straordinario concerto dal titolo “Cor mundum crea” (concerto in preparazione alla Santa Pasqua) a cura del Coro della Diocesi di Roma diretto da Mons. Marco Frisina organizzato dal Comune di Sessa Aurunca, Assessorato alla Cultura ed Assessorato allo Spettacolo, con la collaborazione dell’Arciconfraternita del SS. Crocifisso e del Touring Club Italiano Club Territorio Terra di Lavoro.