Imaginarium Ensemble – 20 aprile 2016

                                 FONDAZIONE
Pietà de’ Turchini
NAPOLI
Mercoledì 20 aprile 2016, ore 20,30
Chiesa di Santa Caterina da Siena
Via Santa Caterina da Siena, 38

                Imaginarium Ensemble
Il Malinconico ed il Sanguigno

Enrico Onofri violino solo e direzione musicale
Alessandro Palmeri violoncello
Simone Vallerotonda arciliuto
Riccardo Doni clavicembalo ed organo

Musiche di Giovanni Bassano, G. Battista Fontana, G. Antonio Pandolfi Mealli, Elisabeth Jacquet de la Guerre, Antonio Vivaldi, F. Antonio Bonporti, Francesco Maria Veracini.

In antico si credeva che la personalità dell’Uomo fosse regolata da quattro umori che si mescolavano all’interno del corpo, rendendo le persone malinconiche, colleriche, flemmatiche o sanguigne a seconda dell’equilibrio  dei vari flussi umorali.
L’idea che la musica possa curare le affezioni dell’animo umano diede origine alla cosiddetta “teoria degli affetti”, una prassi compositiva che possiamo dire essere la chiave di volta della creazione musicale in età barocca.
In particolare, si pensava che l’antitesi tra caratteri musicali differenti e contrastanti in un brano potesse smuovere le passioni dell’ascoltatore portandole  al riequilibrio.
Questo viaggio musicale che parte dai primi anni del Seicento fino al tardo Barocco esplora dunque brani in cui prevalgono e contrastano due particolari umori – quello malinconico e quello  sanguigno – attraverso il loro alternarsi. Il programma ha naturalmente un particolare riguardo nei confronti della malinconia, intesa non come semplice tristezza, bensì come un pervasivo stato di sognante impotenza ed inadeguatezza prossima alla depressione, che si alterna a volte a brevi stati di gioia ed  esaltazione, ma in grado di portare ad una profonda introspezione, e proprio per questo riconosciuta da sempre quale caratteristica principale dell’artista, che può così cogliere aspetti della realtà a volte preclusi agli audaci ed ai collerici.
Enrico Onofri

 

IMAGINARIUM Ensemble
Fondato e diretto da Enrico Onofri, IMAGINARIUM Ensemble (letteralmente “il luogo delle immagini”) annovera musicisti che provengono tutti da importanti ensemble specializzati nell’interpretazione del repertorio preromantico. Nel 2006 IMAGINARIUM Ensemble ha pubblicato con grande successo per Zig-Zag Territoires l’album “La voce nel violino”, dedicato al grande repertorio strumentale del primo barocco italiano, a cui sono seguiti un album dedicato alle sonate per violino di Vivaldi (Sony/Deutsche Harmonia Mundi) ed uno al Trillo del Diavolo di Tartini ed altre musiche virtuosistiche per violino di Veracini e Bonporti per l’etichetta Passacaille, per la quale ha in seguito pubblicato l’integrale delle Sonate Opera Quinta di Arcangelo Corelli in due volumi.
Enrico Onofri è nato a Ravenna. Ancora studente è invitato da J.Savall come primo violino de La Capilla Reial e collabora con ensemble quali Concentus Musicus Wien, Concerto Italiano, Ensemble Mosaiques, ecc.  Dal 1987 al 2010 Enrico Onofri è stato concertmaster e solista dell’ensemble Il Giardino Armonico.

Dal 2002 Enrico Onofri si dedica anche all’attività di direttore, riscuotendo successo di pubblico e critica, e ricevendo inviti da orchestre, festival e teatri d’opera in tutta Europa, Giappone e Canada. Fino al 2013 è stato direttore principale di Divino Sospiro. Dal 2006 collabora in qualità di direttore invitato con la Orquesta Barroca de Sevilla. Dirige inoltre Camerata Bern, Festival Strings Lucerne, Kammerorchester Basel, Bochumer Symphoniker, Orchestra Ensemble Kanazawa, Cipango Consort Tokyo, Real Orquesta Sinfonica de Sevilla, Orchestre de Clermont Ferrand, Orchestre de l’Opéra de Lyon, ecc.

E’ il fondatore di Imaginarium Ensemble.

Riscuotendo i massimi consensi di pubblico e di critica, E.Onofri si è esibito nelle più importanti sale del mondo, collaborando inoltre con artisti quali C.Bartoli, N.Harnoncourt, G.Leonhardt, K.&M.Labèque, C.Coin, ecc.

Molti dei numerosi CD (Teldec, Decca, Astrée, Naive, Deutsche Harmonia Mundi/Sony, Passacaille, Nichion, Winter&Winter, Opus111, Virgin, Zig Zag Territoires, ecc.) da lui incisi sono stati insigniti dei più prestigiosi premi internazionali.
Dal 2000 è docente di violino barocco presso il Conservatorio Bellini di Palermo, ed è regolarmente invitato a tenere seminari e master class in tutta Europa, Canada e Giappone; è stato tutor e direttore invitato della EUBO, European Union Baroque Orchestra, e nel 2011 la Juilliard School lo ha invitato a tenere una masterclass a New York.

http://www.enricoonofri.com

Per informazioni:

http://www.turchini.it/it/concerti-eventi/160/il_malinconico_e_il_sanguigno/

Tel. 081 402395

Bando di audizioni per l’ensemble giovanile Talenti Vulcanici della Fondazione Pietà de’ Turchini

FONDAZIONE PIETA’ DE’ TURCHINI

 

Comunicato stampa

 

Bando di audizioni per l’ensemble giovanile Talenti Vulcanici
della Fondazione Pietà de’ Turchini

 

Il Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini di Napoli indice delle audizioni, volte a costituire l’organico della propria formazione strumentale per la programmazione dei prossimi tre anni di attività (seconda metà 2016-2018).

 

Le audizioni sono indette per i seguenti strumenti: violino; viola; violoncello; liuto e tiorba; contrabbasso; clavicembalo e organo; oboe; fagotto

 

Le audizioni si svolgeranno:
il 22 maggio 2016, Napoli: luogo ed orario da definire
il 23 maggio 2016, Napoli: luogo ed orario da definire
il 28 maggio 2016, Torino: luogo ed orario da definire

 

Saranno prese in considerazione le domande di partecipanti nati dal 1983 in poi, i quali avranno restituito compilato il modulo allegato unitamente ad un breve curriculum vitae e al programma che si intende eseguire tramite email a coordinamento@turchini.it, fax a 081402395 o posta entro il 15/05/2016.

 

È possibile consultare e scaricare il bando sul sito http://www.turchini.it/it/attivita/didattica/59/bando_di_audizioni_per_l_ensemble_giovanile_talenti_vulcanici_della_fondazione_piet___de__turchini/

 

Sulla rotta di Vienna, da Sacchini a Beethoven

Fabio D’Onofrio e Quartetto Delfico in concerto per la Pietà de’ Turchini
“Sulla rotta di Vienna, da Sacchini a Beethoven” verrà proposto
venerdì 8 aprile a Palazzo Zevallos di Stigliano

 

Venerdì 8 aprile 2016 – ore 20.30
“Gallerie D’Italia” Palazzo Zevallos di Stigliano
(via Toledo 185 – Napoli)

 

Venerdì 8 aprile 2016 alle ore 20.30 alle “Gallerie d’Italia” Palazzo Zevallos di Stigliano a Napoli, per la stagione 2015-16 la Fondazione Pietà de’ Turchini ospita Fabio D’Onofrio, primo oboe dei Wiener Akademie Orchester, e il Quartetto Delfico, al suo debutto napoletano, nel concerto “Sulla rotta di Vienna, da Sacchini a Beethoven”, un viaggio musicale che dall’Italia di fine Settecento porta ai capolavori della musica da camera europea. Il programma propone il “Quartetto n. 6” di Antonio Sacchini, il “Quartetto n. 2” di Johann Baptist Vanhal, il “Quartetto n. 2 op. 18” di Ludwig van Beethoven e ancora di Vanhal il “Quartetto n. 6”. Il concerto è il secondo degli appuntamenti promossi in stagione dalla Pietà de’ Turchini presso Palazzo Zevallos di Stigliano, con solisti ed ensemble in scena per la prima volta a Napoli, in questo luogo simbolo di quella committenza privata ed aristocratica che fu artefice della straordinaria fioritura e innovazione musicale nell’Europa del XVIII secolo.  Biglietti: 10 euro (acquistabili mezz’ora prima del concerto o azzurroservice.net). Info: coordinamento@turchini.it oppure tel. 081.402395 (dalle 9.00 alle 15.00, dal lunedì al venerdì).