Ensemble giovanile – Programma incontri di Novembre

Giovedi 15
dalle ore 15 alle ore 19
- Monika Toth farà lezione per gli archi
- I due cembalisti faranno lezione con Stefano Demicheli. A seguire lavoreranno con il fagotto
Venerdi 16
Orchestra tutto il giorno (Zelo animato e concerti di Mancini per flauto solo) – Tutti i componenti
Sabato 17
La mattina è dedicata all’Orchestra (Zelo animato e concerti di Mancini per flauto solo) – Tutti i componenti
Il Pomeriggio Lettura di Paradisi (violini e violoncello) – Violini, Violoncelli e Clavicembalo.

Al via il Corso di Formazione Orchestrale su Strumenti Antichi

All’indomani delle selezioni appena terminate a Messina, Milano e Napoli per l’assegnazione di 16 borse di studio i giovani scelti tra i 68 aspiranti , cominceranno il loro stage di formazione in residenza a Napoli.
A seguirli nel loro percorso di alto perfezionamento per il primo trimestre, ci saranno Emanuele Cardi, eccellenza organistica della Campania quale direttore del Corso di Formazione e Stefano Demicheli, alla direzione musicale, supportati dai tutors selezionati dal Centro di Musica Antica tra musicisti di alto profilo soprattutto nel campo dell’acquisizione della tecnica e dello stile della prassi esecutiva.
All’esperienza formativa è possibile partecipare con una quota di iscrizione come allievo effettivo o uditore come da bando scaricabile dal sito.

Di seguito forniamo due link per approfondire le tematiche o accedere alle documentazione del corso.

Bando di Selezione Strumentisti per l’Ensembe Giovanile

Formazione ensemble orchestrale giovanile su strumenti antichi

Comunicato stampa Fondazione Pietà de' Turchini

Strumenti antichi: Il liuto in un quadro di Caravaggio

Fin dal primo anno della sua costituzione, il Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini ha realizzato un intenso programma didattico per la formazione altamente qualificata di giovani musicisti e cantanti attraverso lo svolgimento di seminari e corsi di specializzazione per la prassi esecutiva su strumenti antichi e per l’approfondimento dello stile interpretativo del repertorio barocco. Le materie d’insegnamento proposte dal Centro, come il canto barocco, violino barocco, basso continuo e clavicembalo, hanno privilegiato soprattutto lo studio della tecnica e dello stile di un repertorio poco studiato nei conservatori italiani.  Nel corso degli anni le masterclass sono state concepite non come una serie di lezioni private né come spazi chiusi ad altre esperienze musicali, ma come un’opportunità di crescita formativa in attinenza con le attività promosse dal Centro.

leggi tutto »