Concerto inaugurale stagione 2013/2014

Comunicato Stampa

 Comunicato stampa Fondazione Pietà de' Turchini

L’amore al centro di una serata tutta inglese per il  concerto inaugurale della Pietà de’ Turchini 

Il Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini inaugura la stagione di concerti 2013-2014 con un appuntamento un po’ speciale, un tributo alla cultura musicale britannica,  nel luogo simbolo della sua comunità  a Napoli: la Chiesa Anglicana a Via San Pasquale Sabato 19 ottobre alle 20.30.   Fatta erigere  per volontà di Giuseppe Garibaldi in segno di una tangibile  riconoscenza  per l’appoggio ricevuto nella lotta contro i Borboni, non solo dal governo britannico ma soprattutto dal popolo inglese, la chiesa fu ultimata nel 1865 grazie al contributo raccolto dai residenti inglesi a Napoli. Non poteva trovare spazio più appropriato lo spettacolo/concerto THE SILVER SWAN. La regina, il cigno e il malcontento, grazie al  patrocinio dell’Ambasciata del Regno Unito e dell’Irlanda del Nord e la collaborazione preziosa del neoconsole Britannico a Napoli Pierfrancesco Valentini di Castromediano. A proporre l’ascolto di autori del più raffinato Rinascimento inglese come Tobias Hume; Thomas Ford; William Byrd; Anthony Holborne;  Orlando Gibbons; John Danyel; John Dowland; Christopher Simpson; Robert Tailour; John Winted, ci sarà l’Ensemble Daedalus fondato e  diretto da Roberto Festa con Monika Mauch, eccellenza vocale europea, assidua collaboratrice di gruppi come Ricercar Consort,  La Fenice,  Hilliard, Muscia Fiata Köln, Cantus Cölln, e di direttori come Andrew Parott e René Jacobs.

The Silver Swan è un percorso nella musica elisabettia­na del XVI secolo, un percorso che parla l’inglese della lyra viol e di quella malinconia che pare turbare le anime degli artisti britannici del periodo, ma è soprattutto un omaggio al teatro del divino Shakespeare e un monologo sull’amore, il sentimento che ha ispirato le pa­gine più dense della nostra musica e della nostra letteratura.

Canta prima l’uomo che scopre l’amore, il piacere della seduzione, l’estasi dell’istante, la leggerezza dell’emozione. Segue la fase del disincanto, tappa necessaria per ritrovare la retta via e risorgere verso una “nova vita”, un’esistenza nel segno della saggezza e della virtù. Si tratta di un percorso ispirato alla tradizione dell’antichità, simile a quello dell’Orlando Furioso o di Dante nella sua “Divina Come­dia. The Silver Swan è a storia di un uomo che traversa l’ombra per giungere alla luce. E di luci ed ombre si è occupato Toni Casalonga, scenografo e light designer,   luci ed ombre per accompagnare il pubblico verso la favola e il sogno. Luci ed ombre per evocare ardore e fragilità, gioia e dolore, conso­nanze e dissonanze, acuto e grave.

Biglietto intero 10 € ridotto 7 € (studenti under 30 possessori artecard e feltrinelli soci FAI)

Diventando socio sostenitore della Fondazione si ha diritto all’ingresso a 6 concerti di 5 e a tante altre agevolazioni

 

info@turchini.it

tel. 081402395  fax  081409628

Lascia un commento