Concerto REQUIEM in Re minore ai Turchini

COMUNICATO STAMPA

Comunicato stampa Fondazione Pietà de' Turchini

Un progetto speciale messo a punto in collaborazione con l’Associazione Food Art and Music avrà luogo domenica 27 gennaio alle 18.30 a Santa Caterina da Siena quale tributo del Centro al giorno della memoria. Protagonista un’eccellenza del nostro territorio il Quartetto d’archi Gagliano che con il proprio nome rende omaggio alla più celebre famiglia di liutai napoletani, costituito da  Carlo Dumont e Carlo Coppola violini,  Paolo Di Lorenzo viola, Raffaele Sorrentino cello. Un programma al debutto a Napoli, che propone il REQUIEM in Re minore, K.626 di Mozart, del quale peraltro il 27 gennaio ricorre il compleanno, nella trascrizione per quartetto d’archi del 1803 di Peter Lichtenthal (1780–‐1853). Compositore e medico, amico di famiglia a Vienna dei parenti di Mozart, nonchè grande divulgatore e promotore della sua musica, curò nel 1803 una straordinaria trascrizione del Requiem per quartetto d’archi, venuta alla luce da relativamente pochi anni (la prima edizione critica risale al 2006).

Non solo la particolare cura nella distribuzione delle parti, rende il Requiem un super-quartetto di cinquanta minuti, dal materiale musicale assoluto, ma l’ascolto delle quattro voci “pure” degli archi, esalta le sensibili scelte timbriche del Lichtenthal, rendendone particolarissima l’esperienza sonora, nonchè estremamente emozionante quella esecutiva.

Non si tratta dell’ascolto di una “riduzione”, ma di un atto di amore verso una musica altissima, nobilmente trasfigurata nella neonata “forma perfetta” del quartetto d’archi, in attesa, nel secolo appena affacciatosi, della sua definitiva consacrazione.

Gli antichi e pregiati strumenti affidati al quartetto  per l’occasione sono offerti da Setaro Fine Instruments.

Per informazioni info@turchini.it 081402395  www.turchini.it

Ufficio Stampa Federica Castaldo

Lascia un commento