Anna Bonitatibus con la Fondazione Pietà de’ Turchini a Villa Pignatelli

Sabato 16 aprile 2011 ore 20.30

“Un Rendez-vous. Ariette e Canzoni, Soupirs e Sorrisi”

Anna Bonitatibus, mezzosoprano

Marco Marzocchi, pianoforte

Villa Pignatelli, Riviera di Chiaia, Napoli

Martedì 19 aprile ore 21

“Passione secondo Giovanni” di Francesco Feo

Ensemble strumentale La Divina Armonia

Coro Mysterium Vocis di Rosario Totaro

Lorenzo Ghielmi direttore


La prima tranche della Stagione 2011 del Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini culmina, prima della ripresa autunnale, con due appuntamenti imperdibili. Due  omaggi musicali, pur molto diversi fra loro, alla città di Napoli e alla sua tradizione musicale.

Il primo sabato 16 aprile (ore 20.30) nella splendida veranda del Museo Villa Pignatelli vedrà protagonista il grande mezzosoprano Anna Bonitatibus, vincitrice di numerosi premi internazionali ed ospite abituale dei più prestigiosi palcoscenici lirici europei. Nella sua prima esibizione napoletana, la Bonitatibus canterà al pubblico la sua passione per Gioachino Rossini, ripercorrendo sul palco le tappe musicali che hanno portato alla realizzazione del recente CD “Rossini Un Rendez vous” pubblicato dalla RCA/Sony in un elegante cofanetto. L’appuntamento musicale, nel quale la cantante italiana si esibirà accompagnata dal pianoforte di Marco Marzocchi, sarà preceduto da un incontro con il pubblico, venerdì 15 aprile alle 18 ne La Feltrinelli di via Santa Caterina a Chiaia.

In quest’occasione i due interpreti offriranno dal vivo, in anteprima, alcuni brani al pianoforte tratti dal cd, mentre i musicologi Eduardo Rescigno, Paologiovanni Maione sottolineeranno con il critico musicale Stefano Valanzuolo alcuni aspetti della vita e dell’opera di Rossini. Napoli, non poteva che essere la cornice simbolicamente più adatta ad ospitare questo doppio “appuntamento” musicale della Bonitatibus, come recita il titolo del cd e del concerto, introdotto da Eduardo Rescigno. Obiettivo di entrambi: mettere in luce il Rossini meno conosciuto, quello che rivela tutta la sua carica più intima, intensa e ironica al tempo stesso.

Subito dopo, martedì 19 aprile alle 20.30, nella Chiesa di Santa Caterina da Siena in occasione delle imminenti celebrazioni pasquali,  il Centro propone la “Passione secondo Giovanni” firmata da Francesco Feo,  nell’esecuzione dell’ensemble strumentale La Divina Armonia diretto da Lorenzo Ghielmi – accompagnato dalle voci del Coro Mysterium Vocis diretto dal maestro Rosario Totaro. Si tratta di un gioiello musicale del settecento napoletano che la Fondazione Pietà de’ Turchini dedica alla memoria  di Antonino De Simone, recentemente scomparso, presidente della Banca di Credito Popolare, imprenditore nel settore  del corallo di antichissima tradizione ma soprattutto cultore d’arte e musica. De Simone è stato il primo mecenate della Pietà de’ Turchini affiancandola nello sviluppo e nella crescita  fino alla sua scomparsa. La Passione di Feo ci ri­porta al cuore della florida stagione musicale partenopea e si avvicina, per coordinate cronologiche – ma anche per felicità d’ispirazione e tratto stili­stico – all’opera del sommo Pergolesi, di cui Feo fu amico fraterno. Come un antico maestro di cappella, Ghielmi tesserà tra loro le diverse trame facendo risaltare così ogni minima sfumatura e­spressiva, dall’articolazione dell’or­chestra al fraseggio delle voci soliste e al declamato del coro.


Biglietto Intero € 10;

Ridotti € 7 over 60, circuito Artecard, Feltrinelli, FAI, Goethe Institut

5 € under 30

Prevendite Box Office, Concerteria, Concerteria c/o La Feltrinelli, Il Botteghino, Mc Box, Ticketteria, TKT Point


Lascia un commento