Les Cris de Paris, per la prima volta in Italia grazie alla collaborazione della Fondazione Nuovi Mecenati.  “Melancholia”, questo il titolo del concerto proposto in matinée, rilettura contemporanea del sentimento che ispirò il madrigale, tra Carlo Gesualdo e Samuel Beckett con un’anteprima di un brano di Paolo Perezzani previsto in prima assoluta per il festival Milano Musica.

Comunicato Stampa

Fondazione Pietà de’ Turchini

presenta

Les Cris de Paris, per la prima volta in Italia grazie alla collaborazione della Fondazione Nuovi Mecenati.  “Melancholia”, questo il titolo del concerto proposto in matinée, rilettura contemporanea del sentimento che ispirò il madrigale, tra Carlo Gesualdo e Samuel Beckett con un’anteprima di un brano di Paolo Perezzani previsto in prima assoluta per il festival Milano Musica.


Domenica 25 novembre ore 11.30
Chiesa di Santa Caterina da Siena
Via Santa Caterina da Siena, 38, Napoli


Domenica  25 novembre alle ore 11.30 presso la Chiesa di Santa Caterina da Siena (Via Santa Caterina da Siena, 38, Napoli),
 la Fondazione Pietà de’ Turchini ospita la prima esibizione assoluta in Italia di Les Cris de Paris, il laboratorio polivocale francese diretto da Geoffroy Jourdain, per l’unica data italiana del concerto di “Melancholia” (Harmonia Mundi, 2018), ultimo album della formazione vocale e strumentale che indaga le contaminazioni tra la musica del Rinascimento e la sensibilità contemporanea, grazie alla collaborazione della Fondazione Nuovi Mecenati. Ingresso a pagamento. Per informazioni 081402395, coordinamento@turchini.it, www.turchini.it

 

In programma l’esecuzione in anteprima della composizione di Paolo Perezzani, mantovano classe 1955, che con “What is the Word”, commissionato dal Festival Milano Musica, dove sarà eseguito in prima assoluta, omaggia l’omonima, ultima opera poetica di Samuel Beckett, l’autentico “ultimo nastro di Krapp” del genio irlandese, speculazione densissima e struggente sull’inafferrabilità della parola. Senza soluzione di continuità, i dieci cantanti de Les Cris de Paris suoneranno poi gli estratti da “Melancholia”, a completare la riflessione, trasversale ai secoli e alle temperie, sul senso della melancolìa, intesa soprattutto come sentimento di dolorosa tensione e irreparabile perdita. Figura ispiratrice di questa parte del progetto è Carlo Gesualdo che, in preda al terrore e al senso di colpa, incarna da solo tutta questa parte oscura ed enigmatica delle ultime ore del Rinascimento musicale. Come lui, Orlando Gibbons, William Byrd o Luca Marenzio, hanno favorito l’espressione di malinconia per scrivere mottetti e madrigali sorprendentemente moderni, laboratori di armonie e audacie vocali.

 

Fondazione Pietà de’ Turchini

Les Cris de Paris

Geoffroy Jourdain, direttore

“Melancholia”

Domenica 25 novembre ore 11.30

Chiesa di Santa Caterina da Siena

Via Santa Caterina da Siena, 38, Napoli

 

Ingresso a pagamento.

Biglietto intero € 10,00 | Biglietto ridotto € 7,00* Biglietto under 30 € 5,00 | Ingresso gratuito under 14, *over 60, Soci Fai, Feltrinelli Card, Wine&theCity Card, Artecard, Associati Distretto Culturale Siti Reali

Biglietti disponibili sul circuito online https://bit.ly/2SYMVb5 o in prevendita presso

Concerteria, via Schipa 23

MC Revolution, via Palermo 124

o al botteghino mezz’ora prima del concerto

Per informazioni 081402395, coordinamento@turchini.it, www.turchini.it
Programma:

Paolo Perezzani (1955): What is the Word (omaggio a Samuel Beckett) (2018) Commande Festival Milano Musica
Da “Melancholia”:

Carlo GESUALDO (v. 1560-1613) O vos omnes a 5 / Tristis est anima mea a 6
John WILBYE (1574-1638) Draw on sweet night a 6 / O wretched man a 5
Pomponio NENNA (1556-1608) La mia doglia s’avanza a 4
Orlando GIBBONS (1583-1625) What is our life a 5
Luca MARENZIO (1553-1599) Crudele acerba a 5
William BYRD (1543-1623) Tristitia et anxietas (prima pars) a 5


Fondazione Pietà de’ Turchini
Ufficio Stampa
Rosa Criscitiello
345 59 96 167
351 01 78 836
rosacriscitiello@gmail.com

 

Lascia un commento