Visioni Classiche

Al via domenica 13 febbraio il ciclo di concerti “Visioni Classiche”, promosso dal Centro di Musica Antica “Pietà de’ Turchini” in collaborazione con Intesa Sanpaolo che ha offerto la propria sede museale di Palazzo Zevallos Stigliano per il suo svolgimento. I concerti saranno un ideale accompagnamento musicale alla mostra “Le ore della donna” Storie e immagini nella collezione di ceramiche attiche e magnogreche di Intesa Sanpaolo, ospitata fino al 3 aprile 2011 nella Galleria del Palazzo.Pur nella loro diversità di repertorio i 4 appuntamenti traggono ispirazione dalla riscoperta della classicità attraverso pagine di compositori appartenenti a contesti storici assai diversi e saranno eseguiti da artisti altrettanto diversi per formazione e vocazione stilistica. Nell’edificio seicentesco di Cosimo Fanzago, che oggi accoglie alcuni capolavori della collazione della Banca – primo fra tutti Il Martirio di sant’Orsola di Caravaggio – si terrà il concerto Romances (domenica 13 alle 18.30), con musiche di autori cinque-seicenteschi su testi arcadici a soggetto amoroso interpretate dalla voce superba del controtenore Martin Oro e da Francesco Romano alla tiorba, liuto e chitarra barocca.

Il mondo mitologico ellenistico nel barocco italiano sarà il tema portante del secondo appuntamento dal titolo Miti Silvani, nuova produzione del Centro in prima assoluta domenica 20 febbraio alle 18.30 con la soprano Valentina Varriale, che si esibirà con l’ensemble Concerto de’ Cavalieri di Marcello Di Lisa, formazione emergente e molto promettente della scena musicale italiana.

Una nuova produzione è anche quella del 13 marzo alle 18.30, con il titolo Verso i modelli classici, che condurrà l’ascoltatore a riscoprire l’equilibrio strutturale di Franz Joseph Haydn, e del più tardivo Johann Nepomuk Hummel, grazie al talento interpretativo del pianista Francesco Caramiello, eccellenza del pianismo napoletano, già ospite in diverse occasioni delle rassegne del Centro. Infine, il 26 marzo alle 21, l’ultimo appuntamento del ciclo dedicato al mito di Medea, attraverso le pagine di Alessandro Scarlatti e Alessandro Stradella nell’interpretazione dell’ensemble La Venexiana guidato da Claudio Cavina in coproduzione con l’Accademia Filarmonica Romana. La Venexiana, per la seconda volta nel cartellone del Centro, conferisce grande prestigio alla lista di ospitalità che il Centro ha previsto quest’anno.

Il biglietto d’ingresso alla Galleria di Palazzo Zevallos Stigliano (intero 4 euro, ridotto 3 euro) consente di assistere ai concerti.

Lascia un commento